Ultime news

Libia I funzionari di un centro di Tripoli: «La situazione è disperata»

Dopo Ong e attivisti per i diritti umani, a denunciare la situazione disumana dei centri di detenzione libici, arrivano anche i funzionari che, in questi campi di concentramento legittimati dal governo italiano e dalle istituzioni europee, ci lavorano. Nel reportage della BBC pubblicato venerdì, a cura della giornalista Orla Guerin, oltre alle testimonianze dei migranti ammassati nelle “celle senza aria” di Triq al-Sika, un centro di detenzione di Tripoli dove sono tenuti dietro le sbarre circa 1000 uomini, è stata riportata la preoccupazione dei responsabili del campo che, scrive la giornalista, «hanno voluto che fossimo testimoni» della lunga fila per la colazione dove ad ogni uomo veniva dato una piccolo pezzo di pane, un po’ di

Mondo 09 Set

Ecco i primi 54 tutori volontari di minori non accompagnati

Sono di Palermo, sono 54, sono operativi da giugno: sono i primi tutori volontari per minori non accompagnati con le caratteristiche definite dalla legge 47/2017, approvata in aprile. È Palermo quindi la città pioniera di questa nuova forma di accompagnamento per i 17mila minori soli presenti sul nostro territorio, che allo stesso tempo è anche una nuova forma di cittadinanza attiva. Quali sono i primi effetti? Come sta andando? «Il punto di forza di questa nuova figura si sta rivelando essere quello relazionale. Ragazzi che sono da otto o dieci mesi nei centri di prima accoglienza e che non avevano mai

Italia 03 Set

Papa Francesco e Bartolomeo: un appello congiunto per la cura del creato

Diamo ascolto al grido della terra e ai bisogni di chi è messo ai margini. È un’invocazione di preghiera il messaggio congiunto di papa Francesco e del patriarca ecumenico Bartolomeo I per la Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato, fissata per il 1° settembre. Un evento “di preghiera” appunto, come voluto dal Pontefice sulla scia di un’iniziativa in atto da tempo presso le Chiese ortodosse di cui è stata conservata anche la data. Nel messaggio breve ma ricco di contenuti, si sottolinea come la terra ci sia stata affidata coma un dono sublime e come un’eredità, che l’uomo «in uno scenario moralmente decadente» sta rovinando

Italia 03 Set

I nostri sostenitori